FRA FRANCESCO DA MISTRETTA – 350 ANNI FA MORIVA MARTIRE IN ETIOPIA

Oggi dopo 350 anni ricordiamo il martirio  dei Servi di Dio Francesco da Mistretta e Ludovico da Laurenzana, sacerdoti martirizzati dai Copti ortodossi per la loro confessione della fede cattolica in Etiopia.

Un percorso che dura da oltre dieci anni:

  • Iniziato con il ritrovamento da parte dell’Architetto Mariano Bascì, che vive in provincia di Milano, di una cartolina storica pubblicata per gentile concessione dello stesso, in copertina, sulla rivista Mistretta Senza Frontiere nel 2007 e nel suo libro ” SALUTI DA MISTRETTA CARTOLINE D’EPOCA 1900-1950 ” 2007; 

  • Continuato con le ricerche di padre Stefano Brancatelli e padre Michele Giordano che hanno condotto alla ricostruzione storica della vita  di Fra Francesco e  hanno portato alla  pubblicazione, nel gennaio 2012, del libro di padre STEFANO BRANCATELLI  Il Signore ci conduce come madre. La missione etiopica di Francesco da Mistretta  Editore: Il Pozzo di Giacobbe.

Un  Libro che ripercorre l’inedita esperienza missionaria di fra Francesco da Mistretta e fra Lodovico da Laurenzana, rilegge, recuperando fonti inedite, le seicentesche missioni in Etiopia affidate da De Propaganda Fide ai frati minori strictioris observantiae dopo l’espulsione dei portoghesi e dei gesuiti. Lasciandosi avvincere dalla narrazione, si scoprirà gradualmente come tale vicenda non sia un episodio seriale che poco aggiunge alla conoscenza storica: al contrario, ogni missione è una storia a sé e la spedizione di Francesco da Mistretta e compagni ben individua il tentativo del pontificato Chigi (1655-1667) di fare una ‘missione altra’ rispetto al passato, per ritrovare fuori Europa quella centralità diplomatica oramai persa in Occidente dopo la pace di Westfalia (1648). E fra i chiaroscuri tracciati dall’ostruzionismo delle potenze europee e di altri ordini religiosi, si impone la luminosa figura di un piccolo fraticello siciliano che, armato solo della fede e di un poco di santa ingenuità, dimentico delle fatiche e dei ritardi del viaggio, incurante dei pericoli che lo attendono nella missione, nelle sue lettere osa definirsi figlio di un Dio che lo “porta come una madre nelle sue braccia” facendolo speditamente volare, attraversato il Mar Rosso, nella sua amata ‘terra promessa’ ”. (Dalla Prefazione del Libro)

 

  •  Nel 2015 la Piazza dell’Ospedale è stata intitolata  Fra Francesco da Mistretta;

  •  Nel 2017   è nata l’idea d’iniziare un cammino di preparazione alla  canonizzazione ;

  • Nel febbraio 2018 si è avuto un incontro con monsignor Marcello Bartolucci, Segretario della Congregazione delle Cause dei Santi e con Padre Califano postulatore dell’Ordine dei Frati Minori  (OFM).

  • Nel marzo 2018  Padre Michele Giordano  ha chiesto a S.E. Mons. Guglielmo Giombanco, Vescovo di Patti,  di nominare la Commissione Storica propedeutica all’inizio del processo di Canonizzazione.

Questo è il percorso fortemente voluto da Mons. Michele Giordano, che sta coinvolgendo la comunità di Mistretta e che porterà alla canonizzazione dei due martiri missionari Fra Francesco da Mistretta e fra Lodovico da Laurenzana.

Il progetto  per essere realizzato necessita della collaborazione e delle preghiere di tutta la Comunità Amastratina.

La Preghiera, come consiglia Monsignor Marcello Bartolucci, è il più grande contributo che tutti possiamo dare per la realizzazione del Progetto Divino.