NOE’ MARULLO E IL SUO SAN SEBASTIANO A 110 ANNI

Noè Marullo (Mistretta, 13 novembre 1857 – Mistretta, 1925) è stato uno scultore italiano noto per le sue opere in legno e pietra. Il contesto ambientale sfavorevole lo ha reso un artista poco conosciuto e poco studiato, anche se è stato conosciuto per le ottime qualità nella realizzazione di numerose sculture, pezzi di terracotta, dipinti, decorazioni e disegni di griglie metalliche forgiate.

Nel suo blog viene raccontata la sua vita e descritte le sue opere, un percorso per le nuove generazioni per  conoscere un nostro illustre concittadino che deve essere ricordato nei 110 anni della intronizzazione del suo San Sebastiano nella Vara dei Fratelli Li Volsi (1611)

Tra il 1900 e il 1906, la Fratellanza di Sant’Agostino ha sponsorizzato una statua del santo patrono della città di Mistretta, San Sebastiano , a Marullo. Questa sarà l’occasione per l’artista di produrre ciò che è considerato il più grande capolavoro della sua vita. Riuscì a interpretare e rappresentare con precisione e perfezione il pretoriano romano che divenne apostolo di Cristo e morì martire. La delicatezza dei rilievi anatomici non diminuiscono la sofferenza del martire.

La posizione relativamente languida del santo suggerisce un atteggiamento quasi euforico di una processione alla grazia divina e all’elevazione spirituale attraverso la sofferenza fisica. È probabile che per questa scultura Marullo sia ispirata dal dipinto di San Sebastiano di Guido Reni (1575-1642)[8] · [9] esposto presso i Musei del Campidoglio, a Roma. Inoltre, il movimento del corpo e delle braccia del santo è molto simile a quello del dipinto di San Sebastiano di Giovanni De Vecchi (1536-1615). (Da Vikipedia)

Il restauro della Statua riporterà al suo originale splendore la statua di Noè  Marullo. Tutti avremo la possibilità  di ammirarla. I lavori procedono sotto la direzione della Sovraintendenza delle Belle Arti  di Messina che viene giornalmente informata dell’avanzamento dei lavori.

SAN SEBASTIANO DI NOE MARULLO – INIZIO DEL RESTAURO